in Vita

Progetto Fuoriclasse con Save The Children

Immagine durante una lezione

Racconto dell’esperienza del Progetto Fuoriclasse con Save The Children

Concludo una bellissima esperienza, formativa…soprattutto per me!

Grazie al Progetto Fuoriclasse contro la dispersione scolastica di Save the Children ho avuto la grande opportunità di entrare in alcune classi di scuola media e parlare di tecnologia alla fascia di età più difficile in assoluto.

Piccoli studenti, non ancora ragazzi, ma non più bambini, con tanto entusiasmo, tanti problemi, tante paure, ma tanta voglia di vivere. Ricordo benissimo la prima lezione quando, non appena iniziai a parlare, un bambino alzò la mano per farmi una domanda ma il docente disse di andare avanti e far intervenire il ragazzo solo al termine del mio intervento. Continuai a parlare di matematica, delle nuove tecnologie, dell’informatica per quasi 20 minuti. Al termine del mio intervento il ragazzo, ancora con la mano alzata, finalmente ebbe la parola e disse: “Ma il tuo vero nome è Stefano o Franco?”

Da lì si sono susseguiti incontri, lezioni, progetti con quasi 100 studenti. Hanno realizzato bellissimi progetti e una mappa interattiva che racconta la scuola dal loro punto di vista. Ma chi ne esce ricco oggi dopo quasi 3 mesi di attività sono senza dubbio io.

Ecco le mappe dei lavori realizzati con i ragazzi:

Grazie a Gabriella, Claudia, Tiziana, Michele, Lucia, Associazione Kreattiva, Alumni Mathematica per avermi arricchito così tanto!

E adesso continuiamo ad andare avanti! Let’s go on to #ImproveTheWorld

Share